Training AT_4-7 Giugno 2019

Cari lettori,

si è tenuto a Sabaudia nel Parco Nazionale del Circeo il primo training italiano sul tema dell’Adventure Therapy. Il training è stato realizzato da Kare srl, nostro partner.

Sono state delle giornate coinvolgenti in cui i partecipanti si sono messi alla prova, hanno affrontato sfide personali e di gruppo, si sono interrogati sul tema dell’Adventure Therapy e di quali fossero i suoi obiettivi più alti a livello sociale, e tanto altro.

Oltre che come professionisti si sono immersi in prima persona come partecipanti ed esseri umani. Questo ha reso possibile il loro totale coinvolgimento e l’arricchimento del nostro training.

Vi lasciamo di seguito la testimonianza di uno dei partecipanti…come sempre le parole di chi ha vissuto l’esperienza hanno un valore unico.

Ringraziamo Marzia e tutti i partecipanti al training!

Buona estate

il Team del Kamaleonte

È difficile descrivere una simile esperienza.. Sono stati giorni intensi, le emozioni si sentivano più forti, così come i propri pensieri.
La struttura del corso prevedeva che ci mettessimo inizialmente nei panni dei partecipanti, e con gran sorpresa, ci siamo ritrovati in una terapia di gruppo… Entrare così in profondità fin dall’inizio ci ha permesso di vivere a pieno l’esperienza e di comprenderla fino in fondo. Sulla nostra pelle abbiamo vissuto il gruppo come terapeutico in una splendida cornice naturale. Ci siamo messi alla prova e ci siamo permessi di ascoltarci e comprenderci fino in fondo. Grazie agli altri siamo riusciti a vedere meglio noi stessi, abbattendo credenze e pregiudizi svalutanti. I rinforzi, i feedback, i solo moment, l’ascolto delle emozioni, le sfide.. Sono stati l’anima di questa avventura. I tempi erano ben bilanciati da permettere di entrare in profondità e risalire al momento opportuno, di affaticarsi e riposarsi quando necessario. Il clima era disteso, rilassato e di collaborazione.
Sul mio diario, dopo la costruzione del rifugio, ho scritto testuali parole: “ho le spalle a pezzi, ma l’anima leggera” e penso che questa frase, possa riassumere tutto..
Penso sia inutile dilungarsi nel tentare di descrivere qualcosa che se non la si vive risulta difficile da spiegare.. Posso solo dire di sentirmi cambiata, il tornare in contatto con me stessa mi ha alleggerita dalle preoccupazioni che ormai da tempo mi trascinavo dietro.. I miei occhi si commuovono più facilmente e il mio cuore sorride più spesso, ho riscoperto un lato del mio carattare più estroverso di come ricordavo e ho ricucito il rapporto con me stessa che era un po’ in bilico..
Tornare alla realtà è stato faticoso, forse la cosa più difficile da fare tra tutte le sfide che abbiamo affrontato.. Ma aver avuto modo di chiudere, con un rito, con un rimando e con una rielaborazione dell’esperienza, ha sicuramente facilitato le cose.
Non avevo idea di come fosse potente l’apprendimento esperenziale finché non l’ho vissuto sulla mia pelle.. E credo che nulla rimanga più impresso nella mente e nel cuore di qualcosa che viene vissuto tanto intensamente. 

Sono grata e orgogliosa di aver partecipato tra i primi a questa avventura, che porterò sempre con me.. Non solo a livello professionale. 

Grazie di cuore a tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di questa avventura… Spero che molte altre persone avranno modo di vivere questa bellissima esperienza e di aprire, guardare e oltrepassare quella famosa finestra, di cui tanto ha parlato Mario. 

Un abbraccio

Marzia Benvenuti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...