Campo scuola Sabaudia IC Domenico Bernardino- Sp Gramsci IVa, IVb, IVc- 7/8/9 aprile 2018

Buonasera genitori,

la seconda giornata volge al termine. Quest’oggi i vostri piccoli esploratori si sono cimentati in nuove entusiasmanti avventure: pagaiando tutti insieme sulle acque della Terra di Arda, a ritmo di tamburo, esplorando l’antica città di Arda e combattendo contro gli orchi. Il pomeriggio ci siamo concessi un momento per noi stessi, concentrandoci sulle nostre emozioni e trasferendole nella nostra sfera di creta, guidato dalla musica. Infine stasera rappresentazioni teatrali sulla giornata di oggi e balli!

Adesso sentiamo cosa hanno da dirci…

TUTTI INSIEME SUL DRAGON BOAT

Oggi io e i miei compagni siamo andati al dragon boat cioè una barca che tu devi remare e qualcuno suona il tamburo. Ilary

Per me il dragon boat è stata un’esperienza nuova, mi sono divertito molto. Chiara

Il Dragon boat è stato bellissimo, la barca a volte oscillava e a volte no. A volte eravamo lenti e a volte forti. Giulia

Mi sono divertita tanto, ho avuto un po’ paura ma ce l’abbiamo fatta. Anita

ALLA SCOPERTA DI SABAUDIA
La città di Sabaudia era bellissima parchi, negozi e piazze. Nuova e antica e colorata. Edoardo De Santis

È stata divertente. Avevamo 5 scopi e li abbiamo raggiunti tutti. Bianca

LA BATTAGLIA DELLA MEMORIA
Questa attività mi è piaciuta molto anche perché ci ha colto di sorpresa : prima non lo sapevamo che lo dovevamo fare! L’orco ci aveva fatto una faccia infuriata quando abbiamo preso le carte. Flaminia

Oggi nella battaglia mi sono divertito anche perché l’orco si è seduto su di me. Luigi

EMOZIONI DI CRETA

Gli spilli rappresentano le paure, le onde la felicita per averle superate.
Ho fatto l’ orco perché mi ha fatto paura.
Ho fatto una tazza per rappresentare la paura.
Ho fatto un qualcosa di astratto . Lo scorpione rappresenta la paura .
Ho un fiore con delle spine. La rosa sono la felicita quando ho sconfitto l’ orco e i momenti in camera, e le spine per la paura dell’orco.

Ho fatto una specie di segno del ju jitsu perché è stata la prima cosa che mi è venuta in mente.
La lumaca perché non ho un animale domestico e mi è venuto in mente. Ero felice che finalmente avevo un altro animale domestico a casa.

Ho fatto una spada e un bastone per l’orco. Perché in questo giorni abbiamo parlato del fratello della principessa e ho pensato al male e alla canzone di discordia che ha cantato.
Ho fatto un portagioie tipo scrigno con dentro tutte ele mie emozioni, soprattutto amore paura e gioia come le emozione di questi giorni.
Io ho fatto una faccia triste e che vuol dire paure, una felice sono le mie gioie di questi giorni e poi un anello perché questa storia mi ricorda il signore degli anelli.
Io ho fatto un cuore con dentro un smile felice perché questa attività con la creta mi fa essere felice perche è bella.

Io ho fatto una rosa perché di solito ha le spine e rappresentano le paure di questi giorni. In generale il fiore perché quando vedo un fiore sono felice e l’ho associato a questo campo scuola.

Un gatto perché ha le orecchie a  punta e la coda così curva e le punte sono la paura e la coda la felicità.
Ho fatto una cosa mista, una emoji morta per la paura dell’ orco, poi delle specie di montagne che erano le emozione di questi giorni.
Non ho fatto una cosa in particolare. Non pensavo a niente…
Ho fatto un unicorno obeso, perché mi porta felicità.

Io ho fatto un cuore perché dovevamo sconfiggere l’orco mi batteva il cuore e perché quando ci siamo riusciti ero felice.

É  una figura astratta con un cerchio che è lo spazio dove stava l orco poi a sinistra del cerchio c’ erano i popoli e a destra c’ erano le persone che raccoglievano le carte. La musica mi ha portato a pensare questo.

Un cuore perché mi ricorda mio fratello.
Un cubo per incamerare l’ emozione della felicità di questi giorni. E poi anche la paura. Perché anche se sapevo che era finto mi spaventava.

Ho fatto una cosa astratta perché in quel momento non pensavo a niente, ero solo rilassata.

Ho fatto un fiore perché ieri quando siamo arrivati tutti erano felici

Ho fatto una sorta di aereo perché questo campo mi é piaciuto come se stessi volando. La punta dell’aereo rappresenta la speranza che sale sempre in alto.

Ogni volta che pensavo alle cose che mi sono piaciute, ho fatto una forma tonda, mentre le cose che non mi sono piaciute hanno una forma spigolosa.

Ho disegnato uno scarafaggio, non so perché, però va bene così…

Io ho voluto fare una stella che rappresenta la felicità di aver fatto diverse avventure, la speranza di essere felice. Un po’ come se fosse una stella nel cielo e finché mi diverto é accesa.

Ho fatto delle bocche che rappresentano felicità e tristezza, felicità per le cose che ho affrontato, tristezza per gli occhi degli altri che ho visto piangere.

Io, anche se non c’entra, ho voluto descrivere il mio campo, facendo un cuore perché mi sono sentita felice, dentro questo cuore ci metterei la parola amicizia.

 

 

 

Cari genitori,

si sentono le ultime voci dei vostri amati pargoli che si stanno raccontando le avventure e le gesta della giornata passata insieme… Arrivati nella Terra di Arda, hanno incontrato la principessa Ghildes, che ha chiesto il loro aiuto per trovare e sconfiggere Melkor e recuperare il cuore oscuro. Dopo aver recuperato le loro identità di elfi, nani, hobbit e umani; hanno affrontato e superato numerose prove fino a giungere alla tanto attesa e temuta battaglia con l’orco!

Sentiamo cosa hanno da raccontarci…

L’INCONTRO CON GHILDES

Il nostro condottiero ci ha portato in un luogo magico, dove abbiamo trovato una persona che ci ha guidato fino alla fine, ovvero la principessa Ghildes. Ilary

All’inizio stava dietro a un albero, sembrava un mostro ma é uscita fuori e siccome facevamo chiasso si é allontanata,ci siamo messi in ascolto ha cominciato a narrare la storia… Bianca

Arrivato in una piccola pianura, circondata da alberi, c’era un personaggio vestito di nero,era la principessa. Adriano P

COSA HANNO SIGNIFICATO I RIFUGI PER ME

Mi hanno insegnato a costruire i rifugi nel bosco in caso di pericolo. Noemi

Mi sono sentita libera: potevo prendere i rami che volevo e metterli dove volevo. Gaia

Per la prima attività del campo scuola abbiamo fatto i rifugi fatti da noi e mi sono piaciuti molto. Elisa

L’idea che dovevamo fare i rifugi, mi é piaciuta molto, soprattutto perché l’abbiamo fatto collaborando. Chiara

Ci siamo divertite tanto perché abbiamo provato una nuova esperienza. Noemi, Gaia, Elisa e Chiara

Mettersi insieme e collaborare.

Per noi i rifugi hanno significato imparare a collaborare e lavorare insieme.

Per me hanno significato paura, collaborazione e felicità di lavorare insieme.

Per me hanno significato una protezione internazionale.

Per me un posto dove riunirsi.

I rifugi sono luoghi che si proteggono.

I rifugi per me hanno significato gli antenati del mio popolo che ci proteggono.

Mi sono sentita sicura perché sapevo che i miei antenati erano con noi.

I rifugi per me é significato un segno di protezione che ti protegge dalle cose cattive e dalle paure che puoi avere.

I rifugi per me sono stati molto belli e hanno significato sicurezza.

I rifugi per me hanno significato che devo avere fiducia in me.

COSA HO IMPARATO DALLE PROVE

Le prove erano divertenti e di scoperta.

Io quando sono stata bendata, ho avuto un po’ di paura e quando sono salita sul filo l’ho attraversato un po’ traballante ma ci sono riuscita.

Io dalle prove ho imparato ad  avere fiducia negli altri e ad affrontare le paura.

Dalle prove ho imparato a stare in armonia con la natura e a stare in bilico sulle corde.

Ho imparato a fidarmi degli altri e ad avere idee educative.

Ho imparato disciplina e autocontrollo nel corpo.

Lavorare in gruppo é molto più facile e importante.

COME MI SONO SENTITO NELLA BATTAGLIA FINALE

Ho provato emozioni e preoccupazioni soprattutto quando é arrivato l’orco.

Emozionato e impaurito dall’orco.

Questa battaglia mi ha dato l’idea di un film di avventura e fantasia : lo scopo era trovare gli indizi senza essere visto dall’orco e portarli all’interno del Gran Consiglio.

Mi sono sentita ansiosa ma felice, infatti ogni volta che passava l’orco ridevo.

Mi sono sentita come se avessi preso una scossa ed ero pronta a tutto.

La cosa che mi é piaciuta di più é quando siamo entrati in in rifugio che si chiamava Gran Consiglio. Dentro questo rifugio non poteva entrare l’orco, cioè un animale. Quell’orco faceva molta paura anzi paurissima.

A me é piaciuto tutto, ho imparato il gioco di squadra ma mi ha fatto paura l’orco sopratutto la battaglia finale, per difendersi ci si doveva mimetizzare, ma alla fine faceva cose un po’ buffe.

Cara mamma, oggi mi sono divertito tanto, anche se alla fine mi sono un po’ arrabbiato, anche se non é per questo che ti sto scrivendo, comunque é stata una bellissima giornata. Emanuele

 

 

 

Annunci

18 risposte a "Campo scuola Sabaudia IC Domenico Bernardino- Sp Gramsci IVa, IVb, IVc- 7/8/9 aprile 2018"

  1. Chiara Gagliardo 8 maggio 2018 / 6:36 am

    Ciao sono la mamma di Cristiano IVBuon, credo che i bambini stiano facendo davvero una bellissima esperienza che li arricchirà sotto tutti i punti di vista e di cui spero mantengano il ricordo anche negli anni a venire! Grazie a tutti e un bacio a Cris

    Mi piace

  2. laura mocavero 8 maggio 2018 / 9:47 am

    Ciao bambini, sono la mamma di Bianca. Grazie per i vostri racconti e commenti … ci hanno fatto sentire un po’ con voi …davvero emozionante! Non vedo l’ora di leggere “ la seconda puntata” della vostra fantastica esperienza. Un bacio a tutti, e uno ancora più grande a Bibi 🙂

    Mi piace

  3. laura mocavero 8 maggio 2018 / 9:49 am

    … e ovviamente un grazie anche a maestre e organizzatori

    Mi piace

  4. Anonimo 8 maggio 2018 / 12:01 pm

    Ciao a tutti, sono la mamma di Gaia, IV° B: grazie per aver condiviso le foto e i pensieri, è davvero un’emozione per noi genitori leggervi e vedervi! A stasera, un saluto a tutti e un bacino alla mia “palletta” 🙂

    Mi piace

  5. Rosa 8 maggio 2018 / 1:26 pm

    Ciao sono la mamma di Adriano, che bella esperienza, un abbraccio!

    Mi piace

  6. Anonimo 8 maggio 2018 / 4:09 pm

    Ciao a tutti! Sono la mamma di Elena IVB. Sembra di essere lì con voi!
    Siamo contenti di vedere che vi divertite e siamo tanto emozionati per la bellissima esperienza che state vivendo!
    Grazie a tutti, organizzatori e insegnanti!!!
    Un abbraccio a Elena anche da papà e da Livia!

    Mi piace

  7. Sabrina 8 maggio 2018 / 5:26 pm

    E bello sapere che ci sono organizzazioni che riescono a far fare delle esperienze di gioco, di collaborazione e condivisione in mezzo alla natura ai ragazzi di oggi che sono sempre più presi dalla realtà tecnologica. È bello anche riuscire a condividere con loro, anche se da casa, tutto questa esperienza. Un saluto a tutto lo staff e un ringraziamento alle maestre che ci hanno indirizzato a realizzare tutto questo . Un bacio però va a mio figlio Edoardo….. A presto

    Mi piace

  8. Giorgia mamma di Flavio Iv c 8 maggio 2018 / 7:35 pm

    Riesco a percepire la vostra gioia… la felicità che state provando…è un’esperienza che vi porterete nel cuore…
    Sembra davvero tutto bellissimo…
    Divertitevi…
    Grazie di cuore a tutti…un abbraccio da Roma…
    Flavio ci manchi… ma goditi tutto questo…siamo felici per te

    Mi piace

  9. Anonimo 8 maggio 2018 / 7:41 pm

    Buonasera, sono la mamma di Nicole D. IV C bellissimi i commenti dei bambini che giocando imparano ad aiutarsi tra loro e a gestire le emozioni che hanno…i loro commenti mi hanno commossa. Ringrazio l associazione per la stupenda esperienza che i cuccioli ricorderanno sempre.

    Mi piace

  10. Simona 8 maggio 2018 / 7:42 pm

    Ovviamente grazie a tutti gli educatori e gli organizzatori! Siete fantastici! Ps quando lo organizzate per noi genitori?!?!?

    Mi piace

  11. laura 8 maggio 2018 / 7:44 pm

    grazie alle maestre che hanno organizzato questo splendido campo scuola…i bambini sono felici e soddisfatti….
    elena ci manchi tanto…..Laletto ti aspetta
    Laura mamma di Elena IVC

    Mi piace

  12. Barbara 8 maggio 2018 / 7:51 pm

    Ciao a tutti sono la mamma di Gea IV C leggendo i vostri racconti sui rifugi mi è sembrato di tornare un po’ bambina anche a me!!!

    Mi piace

  13. Barbara 8 maggio 2018 / 7:54 pm

    Ciao Gea figlietta che si nasconde 😍

    Mi piace

  14. Alessia 8 maggio 2018 / 8:03 pm

    Sono Alessia, mamma di Francesco IV C…sono davvero entusiasta di vedere, attraverso le foto, e percepire, attraverso i commenti dei bambini, la felicità, lo stupore, ogni singola sensazione che stanno provando i nostri figli nel vivere questa fantastica avventura!
    Ringrazio le maestre che hanno organizzato questo splendido campo scuola e il team che si è occupato di far conoscere a tutti noi questo splendido percorso avventura!

    Mi piace

  15. Stefania 8 maggio 2018 / 8:23 pm

    Ciao, sono la mamma di Giulia IV B. Intensa giornata anche questa, il dragon boat, la caccia al tesoro, lo spettacolo serale…
    Sono certa che questo primo campo scuola lascerà ai bambini un ricordo bellissimo, di gioco condiviso, di luoghi da scoprire, di voglia di stare insieme.
    Un abbraccio alla mia Giulietta,
    Stefania

    Mi piace

  16. Jessica 9 maggio 2018 / 6:37 am

    Ogni tensione sciolta dalla semplicità e dalla pienezza delle parole di questi piccoli avventurieri….
    Non avevo dubbi che sarebbero stati degli eroi coraggiosi ….
    Penso che lo scrigno delle loro emozioni lo custodiranno sempre e quando sarà necessario lo riapriranno
    Grazie per avergli fatto fare questa esperienza
    Veramente….
    Elettra mille abbracci per te da tutti noi

    Ma un campo per i genitori …🤪

    Mi piace

  17. Rachele 9 maggio 2018 / 8:27 am

    Vedere gli occhi pieni di entusiasmo dei nostri ragazzi è veramente l’emozione più profonda che si possa provare. Grazie a tutti di tutto

    Mi piace

  18. Simona 9 maggio 2018 / 10:16 am

    Buongiorno sono Simona la mamma di sara 4c . Rivedendo oggi le foto e rileggendo tutti i commenti volevo ringraziare tutti, dalla scuola alle maestre, agli educatori di questa associazione, perché…. credo che un’esperienza simile sia salutare dentro ogni comunità sociale, e se proposta per mezzo della scuola beh… diventa la scuola che ho scelto per mia figlia.
    Mi auguro che questo tipo di campo scuola possa essere fatto anche il prossimo anno! Servirebbe tanto anche agli adulti un progetto così ricco di insegnamenti è amore di “squadra” e di “noi”. Rispecchia la Gramsci questo. Grazie. Sara…. goditela fino alla fine tesoro! Sono ricordi che custodirai per sempre!!!! Più o meno infinito. Mamma.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...